You are using an outdated browser. For a faster, safer browsing experience, upgrade for free today.
Italiano
  • Il carrello è vuoto!

Centre-Val de Loire

In questa regione della Francia 3 vitigni regnano su tutti: il Sauvignon blanc e lo Chenin blanc a bacca bianca e il Cabernet franc a bacca rossa. Il territorio di questa regione è piuttosto vasto e con caratteristiche pedoclimatiche molto diverse. Qui si producono stili di vini diversi, dagli spumanti ai rosati, dai rossi ai bianchi secchi o dolci. In questo territorio, dove si ascolta e si guarda molto la natura, la viticoltura biodinamica è ormai uno stile di vita comune, non un modo per distinguersi come in altri posti. Le macrozone principali sono 4: Pays Nantais, Anjou-Saumur, Touraine, Loira Centrale. Nella zona del Pays Nantais si produce il Muscadet, ottenuto da Melon de Bourgogne, un vitigno che ha trovato in questi terreni sabbiosi il suo habitat ideale. Questo vitigno dà vini carenti di acidità tanto che per mantenere freschezza nel vino viene anticipata di qualche giorno la vendemmia. Spesso è imbottigliato "sur lie" senza filtrazioni. La seconda macrozona è Anjou ed è conosciuta soprattutto per i vini bianchi dolci ottenuti da Chenin blanc vendemmiato all'inizio di Novembre dopo l'attacco della Botrytis cinerea. Sulla riva destra della Loira, in particolare nel Savennières, si produce da Chenin blanc un vino bianco dolce ed un vino bianco secco da lungo invecchiamento. Nonostante questi vini già citati, nella zona di Anjou, il 55% della produzione è data dai vini rosati ottenuti da Grolleau e da piccole quantità di Gamay, di Cabernet franc e Cabernet sauvignon che danno vita a vini amabili e secchi. Nella zona di Saumur invece regnano i vini rossi ottenuti da Cabernet franc. L'AOC più famosa di questa zona è Saumur-Champigny dove si producono anche spumanti rifermentati in bottiglia. La terza macrozona è la Touraine. A Chinon regna il Cabernet franc e sulla riva opposta a Bourgueil troviamo sempre Cabernet franc ma che dà vita a vini da gustare in gioventù. A Vouvray su un terreno molto particolare troviamo sempre lo Chenin Blanc che dà ottimi vini bianchi, da quelli secchi a quelli spumanti, dagli abboccati ai dolci ottenuti con uve botritizzate; completa l'ampia gamma il Cremant de Loire la cui produzione coinvolge anche l'Anjou. Sulla riva sinistra troviamo l'AOC Montlouis dove sempre da Chenin si producono vini bianchi molto più semplici. La quarta macrozona è quella della Loira Centrale più precisamente a Sancerre e a Pouilly-sur-Loire dove, eccezione di tutta le regione, troviamo il vitigno Sauvignon blanc, spesso chiamato in loco Blanc fumè. A Sancerre i terreni stratificati e di argilla bianca, ricoperti da ghiaia e ciottoli di silice conferiscono una spiccata mineralità oltre a sentori erbacei, di bosso e di foglia di pomodro. Sulla riva destra della Loira, Pouilly-Fumè deve ai terreni ricchi di silice la grandezza dei suoi Sauvignon eleganti e strutturati con l'inconfondibile nota di polvere da sparo e pietra focaia. I vini di Pouilly-sur-Loire sono invece prodotti da Chasselas che dà decisamente prodotti meno impegnativi.


Come si presenta ..
17,00€ Imponibile: 13,93€
Come si presenta ..
17,00€ Imponibile: 13,93€


Come si presenta ..
18,00€ Imponibile: 14,75€
Come si presenta ..
18,00€ Imponibile: 14,75€


Come si presenta ..
51,00€ Imponibile: 41,80€
Come si presenta ..
51,00€ Imponibile: 41,80€


Come si presenta ..
152,00€ Imponibile: 124,59€
Come si presenta ..
152,00€ Imponibile: 124,59€


Vis. da 1 a 4 di 4 (1 Pagine)